Light + Building 2018: esposizione della luce a Francoforte

Home page » Notizie » Light + Building 2018: esposizione della luce a Francoforte
Notizie No Comments

Light + Building 2018: esposizione della luce a Francoforte

Ogni due anni, il tedesco di Francoforte trasformano in una città del mondo: designer, architetti e ingegneri prende Light + Building, la più grande fiera nel campo della tecnologia di illuminazione. Le principali indicazioni - illuminazione, materiale elettrico, progettazione tecnica, e sistemi intelligenti per la casa, il vettore principale - l'efficienza energetica e il comfort del mondo.

Questa volta la mostra si riferisce alla progettazione e tecnologie del futuro, cercando di prevedere e anticipare. Light + Building - questo è il punto in cui le tecnologie digitali sono trovati con il design, gli organizzatori credono. prodotti innovativi di quest'anno nel campo della illuminazione, apparecchiature elettriche e automazione - dall'uso di energia elettrica "intelligente" per lampade di design - sono 2700 espositori provenienti da tutto il mondo. Il numero di visitatori - 210 000 persone, e quasi la metà dei quali provenienti da fuori della Germania.

NEMO stand a Light + Building 2018, la sinistra - luce Titia, a destra - Lampada DAPHNE Roberto Paoli e applique TUBI Charles Kalpakyan

NEMO stand a Light + Building 2018, la sinistra - luce Titia, a destra - Lampada DAPHNE Roberto Paoli e applique TUBI Charles Kalpakyan

Tradizionalmente, uno dei settori chiave della Fiera dell'Innovazione - "Illuminazione", gli altri due - "elettrico" e "Building Automation". I LED hanno trasformato il mondo del design e ha permesso ai progettisti di creare, nonostante le restrizioni. Nuovo NEMO illuminazione, che sono presentati come parte della fabbrica di Light + Building 2018 senza questa tecnologia immaginare che sarebbe stato impossibile. plafoniera Titia, progetto Arihiro Miyake Japanese - è come un rotolo contorto incandescente griglia con grandi cellule. Questo è il terzo progetto di NEMO Miyake - il primo modello era una luce al vento, e la seconda - una lampada Keplero, realizzato secondo il principio della aritmetica nastro di Moebius. forme laconiche amatoriali, sa anche come trasformare un nastro ordinario in modo che eccita l'immaginazione. Il progettista dice che per lavorare con il marchio italiano aveva a lungo sognato. Ora egli è combattuto tra Helsinki, dove si è laureato presso l'Università di Aalto, e Milano, dove gran parte dei suoi progetti di lavoro. Nei suoi scritti egli si riferisce alla tradizione di entrambi disegno paesi, ma la maggior parte di tutti lo stesso al suo nativo Giappone, la cosa principale a suo parere è che si applica a tutti i 360 gradi. Oltre alla lampada Miyake NEMO fabbrica introdotto luce DAPHNE Roberto Paoli e applique TUBI Charles Kalpakyan.

Per saperne di più:   designer giapponese Tokujin Yoshioka ha fatto un arcobaleno in una galleria a Tokyo

Inoltre, la fabbrica ha continuato lo sviluppo di sistemi di illuminazione tecnici Linescapes. Si aggiunge moduli a faretti e linzovannaya.

A sinistra - lampada AMBRA, a destra - EGO, Lumen Center Italia

A sinistra - lampada AMBRA, a destra - EGO, Lumen Center Italia

Infissi GILLES, Lumen Center Italia

Infissi GILLES, Lumen Center Italia

La sua collezione di apparecchi di illuminazione presentato marchio italiano Lumen Center Italia. Questo è, in primo luogo, la nuova edizione delle due lampade da tavolo, progettato da Jacques Adnet rispettivamente nel 1929 e 1930. Entrambi lampada, Quadro e MJA, ha ricevuto un nuovo doratura e QUADRO è anche la base di marmo bianco di Carrara. Inoltre, il marchio ha introdotto una nuova collezione di oggetti in progettazione VillaTosca: estetica subordinate di minimalismo EGO, Gilles e AMBRA. EGO - un fascio di luce allungato racchiuso in un involucro di argento o alluminio anodizzato nero, GILLES - parete lampade serie di forme geometriche con angoli arrotondati. Molto minimalista e laconico, che sono dipinte di bianco. In downlight AMBRA design completamente diverso: è come un grappolo d'uva da un rami in ottone dorato e bacche in vetro borosilicato trasparente.

Inoltre, il marchio ha presentato una collezione di luce Luum tecnico, i soggetti che sono già illuminano capolavori di Caravaggio a Milano Pinacoteca Ambrosiana. Questa luce ha un più ampio spettro di luce ed uniforme, e simula la luce naturale in cui ha scritto i loro capolavori del passato. E 'stato specificamente progettato per i musei e le gallerie.

Stand Nobile Italia SpA al Light + Building 2018Stand Nobile Italia SpA al Light + Building 2018Stand Nobile Italia SpA al Light + Building 2018

Stand Nobile Italia SpA al Light + Building 2018.

luce sofisticata nello spazio pubblico - come parte integrante del piano. Apparecchio modulare marchio Solo32 Nobile Italia SpA può creare infinitamente lunghe strisce di luce - una soluzione interessante per l'illuminazione degli uffici, negozi, scuole e altre istituzioni pubbliche. Le composizioni e la linea formata dai moduli di diversa lunghezza, da 853 mm a 2816 millimetri. Con l'aiuto di accessori ausiliari collocare questa lampada può non solo all'interno del soffitto. Può essere da appendere al soffitto come una lampada a soffitto ordinario, può essere costruito nella parete - solo tre opzioni di montaggio. sistema ottico appositamente progettato permette alla luce di rimanere confortevole anche in una camera con un sacco di schermi che sono anche molto importante per l'ambiente di lavoro. Eppure una delle caratteristiche più interessanti Solo32 - la possibilità di regolare l'intensità della luce e il calore di una ritmi circadiani umani.

Per saperne di più:   Crosby Studios Designers fatta mobili lilla

Illuminazione, recante il concetto di HCL (Essere umano Centric Illuminazione), la mostra ha presentato diverse società. Tali lampade imitano la luce del sole durante il giorno. Al mattino danno una luce blu fredda che tonifica e migliora la concentrazione - che è necessaria per il lavoro produttivo. Durante il giorno, la luce diventa più calda, calma e rilassante, e gradualmente porta a preparare per andare a letto. Utilizzare questo tipo di illuminazione può non solo in ufficio oa casa, ma anche, per esempio, negli ospedali, nelle scuole e anche i negozi: la luce è in grado di mostrare gli elementi con una mano migliore, diventare più uno strumento per influenzare il cliente.

Lampada da tavolo Simon Diener

Lampada da tavolo Simon Diener

pannelli a parete Luce Nyubling Florian e Daniel reale

pannelli a parete Luce Nyubling Florian e Daniel reale

Lampada da terra UNIC, Steve Lehota

Lampada da terra UNIC, Steve Lehota

Guardare i costi Light + Building e ai nuovi arrivati, relativamente giovani designer, che ha anche presentato i loro sviluppi nel campo della tecnologia di illuminazione e design. Così, Simon Diner, uno studente della scuola di arti HfG Karlsruhe, ha presentato la sua variazione sul tema di retrò. In sospensione PONG, progettata nell'estetica di lampade metà del XX secolo, quattro metri di cavo che può, per esempio, avvolto su un ramo di albero. PONG si gira su una batteria e si ricarica tramite USB. Non sbarazzarsi dei fili a tutti, e li rendono un oggetto di design - che è quello che ha cercato Diener. A sua volta, il duo di designer da Berlino, Florian e Daniel Nyubling reale, si avvicinò con un sistema di illuminazione intelligente in forma di mosaici in vetro. colore del pannello e l'intensità della luce può essere impostato con l'applicazione mobile - tela mosaico si trasforma in un pieno schermo. Inoltre, multi-touch e risponde a voce. designer svizzero Steve Lehota, laureato ECAL scuola d'arte, prima presentato alla mostra insolitamente elevato piantana UNIC, che può essere utilizzato al posto delle lampade plafoniera o parete - l'intensità e direzione della luce è regolata da un apposito interruttore.

Per saperne di più:   Alberto Torsello sviluppato marchio di cucina specchio Abimis

Per saperne di più sulla mostra può essere 4 aprile in occasione della presentazione della Archistudio società. Esperti marchi, le spese aziendali, parleranno le tendenze attuali Light + Building 2018 e i nuovi sviluppi dei dispositivi di illuminazione.

In copertina: lampada ELLISSE Federico Palatstsari (NEMO).


LASCIA UN COMMENTO